Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

“Psiche politica. Principi etici e psicologici del benessere individuale e collettivo” evento il 27 giugno al PalAntonello

27 Giugno

Hits: 145

Il 27 giugno al PalAntonello di Messina si terrà un evento formativo dal titolo “Psiche politica. Principi etici e psicologici del benessere individuale e collettivo” targato commissione psicoterapia dell’Ordine.

Un evento formativo ha delle necessarie premesse, si pone fini ed obiettivi. Nell’ambito del benessere psichico l’organizzazione dei servizi e le strategie d’intervento non possono non tener conto di una
visione attenta alla complessità ed alla sostenibilità. Lo Sviluppo Sostenibile (SS) nell’ambito della sfera psicosociale, ambientale ed economica mira a salvaguardare le generazioni future.
La Risoluzione 70/1 delle Nazioni Unite definisce il programma per lo Sviluppo Sostenibile 2030 individuando 17 obiettivi (OSS) e 169 sotto-obiettivi.
L’obiettivo 3 relativo al benessere mentale, traccia itinerari e principi etici e psicologici da conoscere e perseguire attraverso una visione sistemica ma soprattutto una politica di civiltà per la creazione e
l’affermazione di un nuovo modello di sviluppo che ponga l’individuo al centro, tenendo conto delle inumane violenze che lo stesso riceve da un sistema psicosociale volto all’individualismo narcisistico,  piuttosto che all’individuazione. E’ necessario quindi un processo di inclusione di tutto ciò che nell’unità appartiene a differenti saperi. Il sistema sanitario vive una serie di problematicità, che sono il frutto dello spirito del tempo: accanimento diagnostico come effetto della medicina difensiva e della crescente paranoia persecutoria, aumento del suicidio in ambito giovanile e delle dipendenze sine-substantia (internet addiction, gap, sex addiction) come effetto di una crescente dimensione depressiva e di personalità sviluppatesi in maniera pervasiva e disadattiva. Il tema irrisolto della prevenzione attraverso un consapevole uso delle
risorse. L’attenzione alla natura ed alla cultura come linee guida per la rinascita dell’idea neoplatonica di un “anima mundi” che va difesa e protetta attraverso la formazione di operatori impegnati, responsabili e
coscienti che esiste una umanità, alienata da se e dai luoghi che abita.
Psicologicamente siamo ancorati ad un minuscolo, parziale, limitato punta di vista, che esalta le divisioni, le frammentazioni, le contrapposizioni. E’ necessaria una psiche comunitaria. Parafrasando James Hillman è nella polis che ritroviamo noi stessi. E’ nel molteplice, che ritroviamo il senso più profondo ed autentico
dello stare al mondo. Qual’è un primo passo? A nostro avviso, ed a questo tendono le relazioni dei docenti, porre una maggiore attenzione alle profonde spinte inconsce ed archetipiche che cercano di trovare una loro rappresentazione possibile, in un mondo che cambia, sempre più connesso in rete, ma nel quale l’individuo soffre il sentirsi diviso e disancorato dalle proprie radici e dalla propria storia.

E’ prevista una prima fase di pre-iscrizione all’evento formativo, che può essere effettuata mediante una
specifica procedura on-line presente all’interno del sito web dell’Ordine www.omceo.me.it
Le richieste saranno catalogate in ordine cronologico di arrivo, successivamente sarà data (in sede  congressuale e nel giorno stabilito) la possibilità al richiedente di completare il processo di registrazione attraverso la compilazione di un’apposita scheda di iscrizione.
Si precisa pertanto che non potrà garantirsi la possibilità di partecipare all’evento formativo a chi si presentasse direttamente in sede congressuale nel giorno stabilito, presumendo eventuali assenze o rinunce da parte dei pre-iscritti.

 

Per maggiori info scaricare la brochure

Dettagli

Data:
27 Giugno