Inaugurata all’Inps un’area di “infant pit stop” per mamme e lattanti

Un’area esclusivamente dedicata a mamme e lattanti con poltroncine, fasciatoi, sticker e vari confort per garantire privacy e comodità all’utenza con evidenti benefici per l’allattamento e il cambio dei pannolini ai neonati. “Infant pit stop” è il nome del progetto realizzato nella sede della Direzione provinciale INPS di Messina in via Tommaso Capra, voluto dall’Istituto nell’ambito delle attività volte a migliorare il livello dei servizi erogati e realizzato grazie al contributo dei club service Kiwanis Club Messina (presieduto da Mariella Di Giorgi), Soroptimist Spadafora Gallo Niceto (presieduto da Agata Finocchiaro) e Kiwanis Rometta Antonello da Messina (presieduto da Orazio Nicosia) e di Silvana Paratore, avvocato messinese. Nei giorni scorsi l’inaugurazione alla quale hanno preso parte diversi rappresentanti istituzionali e un minuto di silenzio è stato dedicato al ricordo di Alessandra Musarra, vittima di femminicidio: proprio sul rispetto per le donne, “che deve essere garantito sin dalla nascita”, si è soffermata nel suo intervento il prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi.

A seguire, ha preso la parola il referente del Gruppo multidisciplinare per la protezione e promozione dell’allattamento al seno, Melchiorre Aversa, primario del Reparto di Neonatologia dell’ospedale Papardo che ha assicurato il supporto scientifico. Di cura dei diritti dei più piccoli e delle finalità dello spazio, che guarda al futuro e al bene della comunità, ha parlato la Paratore ricordando che i bambini di oggi saranno i cittadini di domani. Infine i saluti dei presidenti dei club che con dedizione, spirito di collaborazione, tenacia e determinazione hanno sposato il progetto. Soddisfatto il direttore provinciale INPS che ha ringraziato tutti e il personale degli uffici pronti a collaborare  a vario titolo ai fini della migliore riuscita. La cerimonia, in cui erano presenti anche l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Messina Alessandra Calafiore, il comandante della Polizia Municipale Calogero Ferlisi, il comandante del Dipartimento militare di Medicina Legale di Messina Francesco Rizzo, il direttore sanitario dell’Azienda sanitaria provinciale di Messina Domenico Sindoni e il vicepresidente dell’Ordine dei Medici di Messina Renato Palmeri, si è conclusa con la benedizione da parte di padre La Speme e la visita.