Noemi testimonial di un contest musical per raccontare i tumori al seno metastatici

La conferenza stampa di presentazione a Milano

Canzoni originali per dare voce alle emozioni e ai sentimenti delle donne con tumore al seno metastatico: sono quelle che parteciperanno al contest online nell’ambito della III edizione di “Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico”, campagna nazionale ideata da Pfizer col patrocinio di Fondazione AIOM, Europa Donna Italia e Susan G. Komen Italia. Dopo aver raccolto le storie delle pazienti e averle fatte conoscere attraverso il web, la radio, i canali social, eventi di piazza e il corto cinematografico “La Notte Prima” presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, quest’anno la campagna punta sulla creatività di giovani artisti che si confronteranno con la sfida di tradurre in musica e parole i racconti delle pazienti. Con la partecipazione straordinaria della cantautrice Noemi, che sarà anche coach, giurata, protagonista dell’evento live che in autunno decreterà il brano vincitore.
Rompere il silenzio che circonda il tumore al seno metastatico; ribadire l’importanza di garantire a tutte le pazienti il diritto alla migliore qualità di vita possibile; favorire l’accesso alle migliori terapie innovative oggi disponibili, la continuità o il reinserimento lavorativo sono i principali obiettivi della campagna.

La cantante Noemi

«Mi sono resa conto che la musica è in grado di raccontare le storie di queste coraggiosissime donne, e allo stesso tempo fortificarle. Vedere le loro esperienze in musica le renderà orgogliose e darà loro la forza necessaria – afferma Noemi – mi auguro con tutta me stessa che gli artisti possano cogliere tutte le sfumature che emergono dai racconti delle pazienti. Li sentiremo, capiremo chi sarà più adatto, e porteremo alla finale chi secondo noi ha scritto meglio».
Dal 14 marzo fino al 30 giugno artisti affermati o emergenti potranno candidarsi sul sito www.voltatiguardaascolta.it con un brano musicale ispirato alle storie delle pazienti raccolte nel corso delle campagne 2017 e 2018 disponibili online.
Gli artisti avranno l’opportunità, durante due audition a Roma e a Milano, di far ascoltare i propri brani dal vivo alla giuria di cui faranno parte Noemi, i rappresentanti delle Associazioni partner e gli addetti ai lavori di importanti produzioni musicali, con la supervisione della direzione artistica di Andrea Papazzoni e Jean Michel Sneider di MP Film. In questo modo potranno verificare la qualità artistica dei loro brani e la coerenza con i messaggi della campagna. Una volta chiusa la raccolta online e completate le audition, verranno valutati dalla giuria che selezionerà 5 finalisti.
Nel mese di ottobre si terrà l’evento Live!, un concerto gratuito aperto al pubblico, con Noemi, dedicato alla presentazione dei finalisti e la proclamazione del vincitore, che sarà selezionato da una giuria tecnica e dalle pazienti.
Parallelamente al contest, da marzo a luglio l’installazione La Folla Immobile, simbolo della campagna, che farà tappa in tre città siciliane tra cui Palermo.
In Italia circa 37.000 le donne con tumore al seno in forma avanzata o metastatica, caratterizzata dalla diffusione del tumore dal seno ad altre zone del corpo, come ossa, fegato, polmone o cervello. Circa il 5-10% degli oltre 50.000 nuovi casi annui di tumore al seno si presenta metastatico alla diagnosi; ma circa il 30% delle donne con diagnosi iniziale di tumore al seno in stadio precoce potrà sviluppare un tumore al seno metastatico nella sua vita. Le terapie mirate di ultima generazione sono oggi in grado di bloccare o rallentare la progressione della malattia garantendo al contempo una buona qualità di vita.
«Quest’anno, per la campagna che dà voce alle donne, abbiamo deciso di esplorare un altro mezzo espressivo: la canzone, espressione artistica della voce umana, la forma che può trasmettere in presa diretta emozioni ad alta intensità come quelle vissute dalle donne con tumore al seno metastatico. Per farlo, chiameremo a raccolta attraverso un contest online giovani talenti in grado di misurarsi con la sfida di tradurre in musica e parole le storie delle pazienti – afferma Alberto Stanzione, Direttore Oncologia in Italia – il coinvolgimento di una star amata dai giovani“.