La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
Due licei messinesi scelti per il corso di “Biologia con curvatura biomedica”

Due licei messinesi scelti per il corso di “Biologia con curvatura biomedica”

Hits: 538

Due scuole di Messina selezionate per il corso di “Biologia con curvatura biomedica”: si rinnova l’esperienza dello scorso anno per il liceo scientifico Seguenza e si aggiunge anche un liceo classico che accoglierà l’iniziativa del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca in collaborazione con FNOMCeO e con gli Ordini locali di riferimento. Un progetto che vede protagonisti gli studenti di pochissimi istituti superiori in varie regioni d’Italia di un percorso sperimentale e innovativo.

Il Ministero prevede l’inserimento della disciplina tra le materie scolastiche con un complessivo monte ore, diviso tra quelle svolte in classe da docenti di scienze e medici indicati dagli enti ordinistici, altre in strutture sanitarie del territorio, individuate sempre dagli Ordini e infine l’accertamento delle competenze con simulazioni in laboratorio e un test a risposta multipla. Un progetto propedeutico a facilitare la preparazione dei liceali all’ingresso nella facoltà scientifiche a numero chiuso, sempre più complesso e faticoso, e stando ai dati raccolti nello scorso anno, sono altissime le percentuali di studenti partecipanti al corso di “Biologia con curvatura biomedica” in grado di superare il test in Medicina, dunque si pensa già ad una sorta di “corsia preferenziale” finalizzata all’accesso negli atenei promossa dal MIUR nelle scuole coinvolte negli innovativi percorsi scolastici o meglio, pre-universitari.

Questo potrebbe rappresentare l’inizio di una vera e propria rivoluzione del sistema scuola-università nell’ambito della formazione scientifica in ambito sanitario e anche una minaccia per tutte le aziende e istituti privati che in questi anni hanno investito nei corsi di preparazione ai test, spesso molto costosi. Ma bisognerà attendere alcuni anni. Intanto Messina si conferma tra le città selezionate nel nuovo iter d’avanguardia.