La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
Cittadinanzattiva e il dibattito sull’abbattimento delle barriere architettoniche

Cittadinanzattiva e il dibattito sull’abbattimento delle barriere architettoniche

Hits: 147

 

CITTADINANANZATTIVA ATTENTA ALLE PROBLEMATICHE DEGLI HANDICAPPATI GRAVI RITIENE CHE I TEMPI SIANO ORMAI MATURI PER DELLE SCELTE CONSAPEVOLI SUL TEMA DELLA MOBILITA CITTADINA CHE PONGA AL CENTRO DEL DIBATTITO ANCHE L’EFFETTIVA ABOLIZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

 

Sembra pressoché impossibile convincere la cittadinanza ad accettare la chiusura definitiva di una qualsiasi strada cittadina. Qualcuno che dissente e/o protesta ci sarà sempre. Per fortuna, l’Amministrazione attiva ha previsto, prima di approvarlo, che il Piano Generale del Traffico Urbano con i relativi allegati ed il VAS, venga sottoposto alla valutazione di tutti i cittadini, in particolare dei commercianti, dei disabili e delle loro Associazioni. Non aver realizzato, a suo tempo, una vera ZTL in grado di interdire alla stragrande maggioranza degli autoveicoli inquinanti l’ingresso nel centro congestionato, né previsto parcheggi multipiano e la mobilità “dolce”, con attenzione particolare ai disabili, hanno fatto perdere di vista i veri problemi che affliggono ormai da troppo tempo i cittadini. Si è innescato così un effetto boomerang perché adesso, più che nel passato, è diventato anacronistico mostrarsi cristallizzati sul tema di una banale chiusura di una strada senza una visione globale legata all’inquinamento dell’ambiente. Ed è proprio sui grandi temi legati al cambiamento climatico, che si interroga oggi l’opinione pubblica di tutto il Pianeta, a cui Messina non può dichiararsi estranea.