Emergenza, assessorato Salute istituisce Unità Speciali di Continuità Assistenziale

Hits: 318

Le Unità speciali dei Continuità Assistenziali (USCA) sono state introdotte dal D.L. n.
14 del 9 marzo 2020 “al fine di consentire al medico di medicina generale o al
pediatra di libera scelta o al medico di continuità assistenziale di garantire l’attività
assistenziale ordinaria
” e con la specifica funzione di effettuare “la gestione domiciliare dei pazienti affetti da COVID-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero”.
Tali Unità, attiva sette giorni su sette, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, prevista nel D.L. in numero di I ogni 50.000 abitanti devono essere composte da:

  1. medici titolari o supplenti di continuità assistenziale;
  2. medici che frequentano il corso di formazione specifica in medicina generale,
  3. in via residuale, laureati in medicina e chirurgia abilitati e iscritti all’ordine di
    competenza.

Con le note prot. n. 14254 dell’11/03/2020 e n.15450 del 18/3/2020 sono stati comunicati alle SS.LL. i contenuti del D.L. e sono state fomite indicazioni generali sulla costituzione di dette Unità e sulle loro funzioni con l’invito a attivarle con la massima urgenza.
Con la nota in oggetto, alla luce della attuale situazione epidemiologica in Regione e degli indirizzi strategici di questo Assessorato, si intendono fornire indicazioni più specifiche sull’organizzazione e le funzioni di tali Unità.

Per i dettagli scaricare l’allegato: