La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
Al via la rassegna siciliana “Echi d’infinito” per valorizzare l’identità siciliana. Eventi anche a Messina e Milazzo

Al via la rassegna siciliana “Echi d’infinito” per valorizzare l’identità siciliana. Eventi anche a Messina e Milazzo

Hits: 68

­ Il significato universale del Natale e il valore della Maternità sono il messaggio ispiratore e portante della rassegna “Echi d’infinito. Celebrando la Natività, tra parole, musica e arti ad Oriente e Occidente”, manifestazione promossa dall’Assessorato dei Beni e dell’Identità Siciliana in occasione delle Festività.
Un invito all’aggregazione su un tema fondante per credenti e laici, richiamati dal fascino di location dallo straordinario portato storico e culturale, con un programma che fonde Gospel e letteratura, mostre d’arte contemporanea e approfondimenti sul Barocco siciliano, la tradizione dell’opera dei pupi e l’enogastronomia del territorio. «Attraverso la rassegna vogliamo valorizzare quella Sicilia crocevia di culture – dichiara l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Elvira Amata – che è il luogo fisico in cui esperienze umane e apporti culturali di diverse civiltà si sono incontrati e stratificati. La celebrazione della Natività, elemento caratterizzante della nostra cultura, in Sicilia si esprime attraverso forme d’arte di altissimo valore che sono custodite nelle nostre chiese e nei musei, ma anche attraverso un heritage immateriale fatto di riti, usi, canti e tradizione dolciaria, ed enogastronomica, espressione dei diversi territori».
­­ ­
­
In tale visione, “Echi d’infinito” propone otto appuntamenti, di cui tre rivolti alla valorizzazione del patrimonio dei castelli attraverso l’arte contemporanea, ma anche – in collaborazione con il Museo Internazionale delle Marionette – l’Opera dei Pupi che racconta storie di epoca medievale, e degustazioni dei vini del territorio curate dalla Federazione Nazionale delle Strade del Vino.
I manieri ospiteranno le mostre di diversi artisti, intitolate semplicemente “Natività”, che saranno inaugurate secondo il seguente calendario:
Venerdì 23 dicembre alle ore 17:00 al Castello Grifeo di Partanna sarà presentata l’opera di Giuseppe Agnello;
Martedì 27 dicembre alle 17:00 al Castello Lauria di Castiglione di Sicilia quella di Giuseppe Trovato;
Venerdì 30 dicembre alle 17:00 nel Castello della città murata di Milazzo, saranno esposte le opere di Umberto Leone e Ute Pika.