La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
Cibo artificiale: opportunità o minaccia. Tema nazionale AMMI

Cibo artificiale: opportunità o minaccia. Tema nazionale AMMI

Views: 133

Partecipato convegno organizzato dalla sezione ammi di Messina ,presieduta da Lilly Cuomo  Cavallaro all’Ordine Dei Medici della Provincia di Messina, la quale dopo il saluto,  ha evidenziato l’importanza di una attenta valutazione sugli effetti a lungo termine del cibo sintetico sulla salute umana     

Un argomento molto attuale ha sottolineato il Dott. Giacomo Caudo, Presidente dell’Ordine, che riguarda la nostra salute e tocca tematiche di ordine scientifico, etico ed ambientale

Cos’è la carne coltivata? Come viene prodotta? È sicura per la salute e sostenibile dal punto di vista ambientale?

Domande alle quali hanno risposto il Prof Nicola Cicero, Docente del dipartimento scienze Biomediche dell’Università di Messina,  l’Assessore alle politiche agroalimentari Alessandra Calafiore e l’Avv. Francesca De Domenico, Segretaria Nazionale dell’Ammi ..

In particolare il Prof Cicero ha evidenziato  che se da  un  lato tale produzione , offra  numerose opportunità e sia meno invasivo,  dall’altro lato preoccupano la sicurezza e gli effetti a lungo termine del consumo di cibo ottenuto grazie a tecnologie o processi artificiali, come l’ingegneria genetica e la coltura delle cellule affrontando anche le questioni relative a tali prodotti dal punto di vista nutrizionale dopo avere fatto un excursus sull’agroalimentare italiano e siciliano .

Sulla valorizzazione dei prodotti tipici è intervenuta l’Assessore Calafiore rammentando le attività poste in essere dal Comune, in particolare,  l’istituzione di un marchio DECO che certifichi il legame con il territorio  di alcuni prodotti locali.

La normativa europea e l’approccio legislativo  dello Stato Italiano sono stati gli argomenti sviluppati dall’Avv. De Domenico relativamente alla produzione e distribuzione ed uso delle carni coltivate, ispirati ai principi di prevenzione e precauzione  e sui paesi che, come Singapore, hanno autorizzato e commercializzato il prodotto, argomentando, inoltre, che sotto il profilo etico sarebbe una ulteriore alienazione dell’uomo dalla natura e dagli alimenti .

Il Dott. Salvatore Rotondo, Segretario dell’ Ordine , moderatore dell’incontro ,ha ribadito  e concluso che il cibo artificiale  da molti ritenuto un’opportunità e sfida dal punto di vista scientifico ed ambientale  evidenzia serie preoccupazioni riguardo alla sicurezza  e dagli effetti di tali consumi che potrebbe portare problemi alla salute come l’obesità  e le malattie croniche auspicando che vengano prese decisioni  informate in merito sia alla produzione che al consumo.