La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
Musicoterapia e coscienza al centro dell’attenzione del convegno nazionale AMMI a Taormina

Musicoterapia e coscienza al centro dell’attenzione del convegno nazionale AMMI a Taormina

Visits: 529

 

“La musicoterapia e la coscienza”, questo il tema centrale della lectio magistralis tenuta dal dott. Nicolò Schepis, pedagogista, psicologo, esperto di composizione e musica nelle relazioni sociali, nell’ambito del XXVI seminario nazionale dell’Ammi, che si è svolto nei giorni scorsi all’hotel Villa Diodoro a Taormina. Interessanti gli spunti proposti dal dott.Schepis il quale ha illustrato anche con esempi musicali le dinamiche emozionali provocate dall’ascolto di certi tipi di musica. Mozart, in assoluto il compositore che meglio di altri ha intuito e messo in atto gli strumenti e i processi del rapporto musica/animo umano. La sublime e potente voce di Paola Miraglia accompagnata al pianoforte dal medico/pianista Fabio Catalano ha contribuito, grazie all’esecuzione di alcuni brani, a rafforzare nei presenti il concetto legato alla potenza espressiva della musica e alla sua capacità di influenzare la nostra coscienza.  L’evento ha avuto inizio con il saluto della presidente sez Messina dell’Ammi Rosellina Zamblera Crisafulli, della presidente nazionale Elvira Oliviero Lippi, del capo di gabinetto della prefettura di Messina Caterina Minutoli, del colonnello medico Alfonso Zizza, direttore del dipartimento militare di medicina legale, di Giuseppe Antoci, ex presidente Parco dei Nebrodi, di Giacomo Caudo, presidente Ordine dei Medici di Messina e di Antonino Arcoraci, presidente Federspev Messina. È stata inoltre premiata con una borsa di studio, la dott.ssa Elena Andreucci con un interessante progetto di ricerca che verrà portato avanti presso il dipartimento di scienze biomediche presso l’ospedale Serio di Firenze. Hanno dato un contributo al convegno anche i medici musicisti dell’associazione “Fikissimi” (Katia Bevacqua, Salvatore Signorino, Franco D’Arrigo) accompagnati al pianoforte dal medico/ musicista Antonino Foti. Nella seconda giornata le relazioni della neurologa e psicoterapeuta rogersiana Marinella Ruggeri e della psicologa e psicoterapeuta Angelida Ullo, a moderare Carlo Gargiulo, medico e giornalista Rai. A seguire il contributo dei Fikissimi (Massimo Pulitanò, Cosimo Milone, Elvira Marsico, Luisa Barbaro e Giovanna Genitori) e del medico/cantastorie Gaetano Vecchio.

 

Rosellina Zamblera consegna targa al capo gabinetto dott.ssa Minutoli, in rappresentanza del Prefetto

 

 

Un commento

  1. Pingback: La coscienza e la musica – La voce nell’anima

I commenti sono chiusi.