La testata digitale dell'OMCeO Messina
 
112: un’app per la sicurezza che dà più sicurezza ai medici di Guardia medica

112: un’app per la sicurezza che dà più sicurezza ai medici di Guardia medica

Hits: 1035

A CURA DI STEFANO LEONARDI

scrivici ad angolodellaposta@messinamedica.it

 

 

Sono una giovane collega neoabilitata che a breve dovrebbe essere convocata dall’ASP di Messina per l’incarico provvisorio di Continuità assistenziale (ex Guardia medica). Ho sentito parlare di un’app per smartphone con la quale si può richiedere l’intervento della Polizia senza parlare al telefono in modo che chi si trova di fronte non se ne renda conto. Vi sarei grata se poteste darmi maggiori dettagli e dirmi come scaricarla.

Email firmata

 

Cara Collega,

Icona dell’app 112

quasi certamente ti riferisci a “112 Where ARE U”, l’app ufficiale del Numero Unico Europeo (NUE) dell’Emergenza 112.

Where Are U” è l’applicazione che ti permette di chiamare il NUE 112 a cui richiedere l’intervento di Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco e Soccorso Sanitario, nelle aree geografiche in cui in atto il servizio è operativo, inviando automaticamente i tuoi dati di localizzazione e le altre informazioni che hai incluso nell’app al momento della registrazione.

Il Numero di Emergenza Europeo 112 è stato istituito per dare a tutti i cittadini europei un solo numero per le loro richieste: Soccorso Sanitario, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine sono allertati dalla stessa Centrale Operativa che localizza il cittadino che richiede un intervento di emergenza.

Icona della chiamata muta

In atto è operativo in Lombardia, in provincia di Roma (per il distretto 06), in Liguria, in Friuli Venezia Giulia, in provincia di Trento, a Bolzano ed in parte della Sicilia (Catania, Caltagirone, Enna, Messina, Siracusa e Ragusa).

L’app ha le seguenti funzioni:

  • Invia la tua posizione alla Centrale Operativa 112 di competenza, permettendo una geolocalizzazione, della tua posizione per un efficace intervento, quando ogni secondo è prezioso;
  • salva i tuoi dati personali, inclusi i tuoi numeri ICE (In Case of Emergency) che potranno essere chiamati per te dalla Centrale Operativa 112, in caso di necessità;
  • la funzione DEMO: ti permette di simulare una chiamata al 112 e di controllare se la localizzazione inviata dal tuo smartphone è stata ricevuta correttamente;
  • il servizio di invio dati di localizzazione di Where Are U, è in espansione: controlla a questo link dove puoi usare l’app. https://where.areu.lombardia.it/demo.

Per usufruire dei servizi di localizzazione di Where ARE U è necessario registrarsi al servizio tramite l’app.

Nella schermata successiva cliccare su questa icona per le Forze dell’Ordine

L’eccezionalità di questa app sta nel fatto che “dialoga” con il sistema informativo della Centrale Unica di Risposta NUE 112 permettendo una localizzazione puntuale anche nei casi in cui il chiamante non sa o non è in grado di fornire dati precisi sulla sua posizione.

L’app rileva la posizione tramite GPS e/o rete dati e la mostra sul telefono; al momento della chiamata la posizione viene trasmessa tramite rete dati o tramite SMS se la rete dati non è disponibile.

Il doppio canale di trasmissione assicura sempre l’invio della posizione ogniqualvolta sia possibile effettuare una telefonata.

L’app consente di effettuare volontariamente una “chiamata muta”; cliccando sull’apposito pulsante è infatti possibile, nella schermata che si apre successivamente, segnalare il tipo di soccorso richiesto. Tale funzione è particolarmente utile, soprattutto per i medici di Continuità assistenziale che operano in solitudine, per richiedere l’intervento delle Forze dell’ordine quando si ha di fronte un soggetto che si dimostra aggressivo e violento senza che lo stesso se ne renda conto.

L’app è disponibile per smartphone iOS (Apple), Android e Windows Phone cercando “112 Where ARE U”.sui relativi Stores o sul sito dedicato where.areu.lombardia.it“.

Aree geografiche in cui in atto è operativo il NUE 112